CLUBCASA.IT ... semplicemente tutto
email
pass   accedi»
HOMEPAGE ANNUNCI VALUTAZIONI CONSULENZA MUTUI ASSOCIATI BLOG & NEWS  
Ultime NotizieGlossario ImmobiliareDizionario ImmobiliareL'Esperto Risponde Cerca un ProfessionistaLink Utili Contattaci
Sono state trovate 350 corrispondenze...
Se non riesci a trovare tra i vari quesiti una risposta ai tuoi dubbi, rivolgi una domanda agli esperti riceverai una risposta gratuitamente entro breve tempo.
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
  Agevolazioni prima casa quesito del 15-11-10
Domanda  Salve ! Ho acquistato tramite cooperativa un appartamento in costruzione che rientrava nel piano dell'edilizia agevolata, ossia per questa mia prima casa potevo usufruire del mutuo agevolato. Il problema è questo: la costruzione dell'intero edificio ha subito notevoli ritardi (anni) e nel frattempo mi sono stabilita con tanto di residenza in altra abitazione in uso gratuito (quindi non ho acquistato nessuna casa) all'interno dello stesso comune, ho messo su famiglia ed ho avuto un figlio che ora va alle elementari... Dopo questa lunga attesa a dicembre venturo mi è stato fissato l'appuntamento per il rogito. Sinceramente non so più che fare, la residenza non posso (e non voglio)spostarla, non so se posso affittare questo appartamento su cui grava il mutuo agevolato, non so se posso venderlo... Grazie della vs attenzione e complimenti per il buon sito!!!
Risposta  In caso di mancato acquisto probabilmente la cooperativa edilizia potrebbe trattenere le somme già versate a titolo di acconto. I limiti alla eventuale rivendita dell’immobile sono quelli previsti in virtù della convenzione edilizia stipulata dalla cooperativa con l’ente territoriale di riferimento
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Agevolazioni prima casa quesito del 11-11-10
Domanda  essendomi trasferito ad altra città e volendo dare l'appartamento di roma in comodato d'uso a mio figlio,residente nello stesso, ed essendo prima casa esente ici a quali obblighi devo sottostare? sono obbligato a prendere la residenza fuori o basta il domicilio? e nel caso devo pagare l'ici dove abito ora o mi conta prima casa?ringrazio
Risposta  L’esenzione è estesa anche agli immobili di proprietà che siano dati in godimento come prima casa ad un parente entro il secondo grado. E’ necessario, tuttavia, inviare tempestiva comunicazione all’ente comunale.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Agevolazioni prima casa quesito del 21-10-10
Domanda  Sono detraibili gli interessi passivi per un mutuo acceso per l'acquisto di un box pertinente all'abitazione principale?
Se no - trattandosi di una disparità di trattamento rispetto a un un mutuo acceso per l'acquisto dell'abitazione principale - vorrei sapere se esiste una giurisprudenza sul punto e/o se la Finanziaria prevede modifiche sul punto.
Risposta  E’ da considerarsi ammissibile, purchè sussista il vincolo pertinenziale del box.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Agevolazioni prima casa quesito del 21-10-10
Domanda  Buonasera, sono coniugato in regime di comunione di beni. Mia moglie otto anni fa prenotò per l'acquisto un alloggio sociale di edilizia agevolata convenzionata in Roma come prima casa. soggetto ad IVA 4% tramite una cooperativa edilizia ai sensi dell'art. 9 della legge 493/93 nel quale residiamo da 5 anni e soggetto a locazione per 8 anni, per cui potrà rogitare tra 3 anni. Dopo la morte dei miei genitori ho ereditato una somma di denaro con la quale vorrei comperare un monolocale di 32 mq. con annesso locale tecnico al piano superiore in un altro comune nel quale andrà a vivere mio figlio. Mi è stato detto che essendo un acquisto "personale" fatto con denaro solo mio posso usufruire anch'io dell'IVA al 4% come prima casa.
Se non fosse possibile questa soluzione posso intestarlo ai miei 2 figli lasciando però l'usufrutto a vita per me e mio marito considerato che uno di loro è comproprietario di un 50% con il suo compagno di un piccolo alloggio a Guidonia? Grazie per le risposte che vorrete fornirmi.
Risposta  Per poter fruire dell’agevolazione prima casa, per l’immobile destinato ad abitazione, deve escludersi la possibilità di un acquisto di un altro bene, anche se collocato in altro comune, con la medesima agevolazione.
Anche la riserva di usufrutto deve escludersi qualora si voglia acquistare la propria abitazione facendo ricorso a detta agevolazione; tanto più se trattasi di edilizia agevolata, per la quale l’ulteriore acquisto potrebbe rappresentare un ostacolo allo stesso acquisto.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Agevolazioni prima casa quesito del 12-10-10
Domanda  nel 1994 i miei genitori hanno acquistato un immobile usufruendo delle agevolazioni prima casa, di circa 100 mq e lo hanno intestato a noi 4 figli quindi ognuno di noi ha una quota del 25%.
Da premettere che in quell'immobile ho abitato circa un anno per poi trasferirmi in varie regioni per lavoro.
Nel febbraio del 2008 ho comprato casa da un impresa in Regione diversa pagando l'iva al 4% usufruendo delle agevolazioni previste per la prima casa.
Nel mese di ottobre del 2010 mi è arrivata la sanzione da parte dell'agenzie dell'entrate ch mi chiede di versare il restante 6% più interessi ...
E' possibile fare un ricorso?
Inoltre essendomi sposato nel 2000 mia moglie potrà usufruire delle agevolazioni almeno lei al 50%?
Grazie
Mauro
Risposta 
Il ricorso è sempre possibile, tuttavia, se si è già ricorsi all’agevolazione prima casa per un precedente acquisto – anche se in quota parte – è illegittimo il richiederne una nuova applicazione in occasione di un successivo acquisto
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Agevolazioni prima casa quesito del 07-10-10
Domanda  Buongiorno,avrei alcuni punti da chiarire.
1) E' possibile registrare presso l'ADE un contratto di comodato uso gratuito ad uso abitativo per un appartamento da ristrutturare completamente (le spese di ristrutturazione le vorrei sostenere io) di proprietà di mio padre?
2) Se ho ben capito dovrei avere diritto alle detrazioni fiscali per le spese sostenute.
3) E' necessario comunicare alle autorità di pubblica sicurezza l'ubicazione dell'immobile e le generalità del comodatario?

Distinti saluti e grazie. Paolo.
Risposta  Buongiorno a Lei, sono domande da rivolgere al commercialista.
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554
e-mail lsalvet@tin.it
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
ESPERTI
Avv. Patrizia Beltrami
Studio Notarile Grumetto
Avvocato Rossella Ceccarini
Geom. Oreste Terracciano
Property Global Service s.r.l
Laura Maria Rachele Salvetti
Studio Filippo Scaffai & Partners
Centrosì S.r.l.
   
   
Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet