CLUBCASA.IT ... semplicemente tutto
email
pass   accedi»
HOMEPAGE ANNUNCI VALUTAZIONI CONSULENZA MUTUI ASSOCIATI BLOG & NEWS  
Ultime NotizieGlossario ImmobiliareDizionario ImmobiliareL'Esperto Risponde Cerca un ProfessionistaLink Utili Contattaci
Sono state trovate 294 corrispondenze...
Se non riesci a trovare tra i vari quesiti una risposta ai tuoi dubbi, rivolgi una domanda agli esperti riceverai una risposta gratuitamente entro breve tempo.
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
  Compravendita quesito del 13-06-11
Domanda  Buon giorno abbiamo scoeprto che la ns. villetta acqistata nel 2006, e' stata costruita con cencessione edilizia scaduta, (risulta abusiva). In piu abbiamo problemi di canne fumatie (non le hanno fatte , di tetto da rifare, e manca il vespaio in cantina, abbiamo umidita' Posso cheidere al costruttore i danni e quale cifra (avendola pagata 500,000) che cifra posso cheiderLe. Io e mio marito abbiamo quagliato anche l'oipotesi di restituirgliela, e ridrci tutti i 500,000 (avendo gia pagato interessi di 90,000)
Grazie
Elisabetta Finotti
Risposta  Buongiorno a Lei, mi occorre vedere il contratto. Se lo ritiene opportuno può mandarmelo via mail o al numero di fax 02.97387958
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554
e-mail lsalvet@tin.it
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Compravendita quesito del 28-04-11
Domanda  buongiorno abbiamo acquistato un immobile il preliminare è stato firmato e accettato il 25/02/2011 il rogito doveva essere stipulato entro il 30/04/2011 nel frattempo il condominio dove abbiamo acquistato ha deliberato il rifacimento della facciata pari a una spesa di 9000 euro per condomino noi che non abbiamo ancora fatto il rogito e oltretutto si farà a maggio per loro problemi finanziari dobbiamo pagare queste spese? Grazie per la cortesia e il tempo che dedicate
Risposta  Buongiorno a Lei, occorre lasciare scritto nel rogito che le spese sono a carico del precedente proprietario.
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554
e-mail lsalvet@tin.it
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Compravendita quesito del 25-04-11
Domanda  Se una persona firma un pre-contratto per l'acquisto di un appartamento versando una caparra, ma poi, dopo aver trascorso un brevissimo periodo all'interno della casa,si rende conto di non trovarsi bene (anche causa mancanza di privacy), può annullare il tutto ottenendo indietro anche la caparra o no?
Risposta  Buongiorno a Lei, non è chiaro il passaggio tra il pre- contratto (?) e l'occupazione della casa prima del rogito.
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554
e-mail lsalvet@tin.it
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Compravendita quesito del 29-03-11
Domanda  Salve,sto cercando di vendere casa ottenendo la collaborazione non in esclusiva di diverse agenzie immobiliari di zona senza firmare con alcuna mandati o contratti vari..Un'agenzia ha visto l'annuncio su internet del mio immobile,ha fatto visitare casa ai potenziali clienti che hanno fatto subito una proposta seppur subordinata alla vendita del loro immobile e concessione di mutuo per acquisto del mio;tuttavia io e mia moglie abbiamo firmato come accettazione la proposta con scadenza 31luglio 2011.
Il problema che mi pongo sta nel fatto che qualche giorno prima ho firmato un mandato in semiesclusiva con un'agenzia fino al 31marzo2011 che a sua volta mi ha portato una proposta attinente alle mie richieste di prezzo e l'agente dice che non posso rifiutare da contratto;in verità,quest'ultima,oltre ad essere migliore come prezzo,risulta molto vantaggiosa e meno condizionata dalla precedente proposta.Ora chiedo:devo rispettare la proposta accettata almeno fino al 31luglio,oppure posso o devo accettare la seconda proposta oggettivamente più sicura per raggiungere la vendita;ma facendo così,incorro in sanzioni penali,economiche verso i clienti o l'agenzia della prima proposta firmata?Ribadisco per chiareza di aver firmato un solo mandato tra tutte le agenzie che hanno lavorato sul mio immobile,solo con quella che caso ha voluto,ho firmato un mandato,sempre in semiesclusiva,ho ricevuto un'offerta che rispecchia le mie richieste,ripeto migliori come prezzo e condizioni di liquidazione,..chiedo un consiglio legale ma anche spassionato senza scontrarmi con penali varie,grazie
Risposta  L’aver accettato la prima proposta impone di sottolineare il fatto che, in caso di mancato, adempimento della stessa da parte del venditore, quest’ultimo potrebbe essere costretto a risarcire il danno subito dal futuro compratore che ha confidato sul buon esito dell’accordo raggiunto. Del pari l’agenzia immobiliare, al verificarsi della condizione sospensiva, potrebbe vantare il diritto alla provvigione.
Nel caso di specie, sarebbe auspicabile trovare un accordo con il primo proponente per cercare di risolvere consensualmente la proposta già sottoscritta e poi addivenire ad un nuovo accordo con il secondo proponente.
Con riferimento all’agenzia del secondo proponente, la penale è dovuta solo se specificamente approvata per iscritto per l’ipotesi di mancata accettazione della proposta conforme.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Compravendita quesito del 15-03-11
Domanda  Ho acquistato uno dei due appartamentidi una villetta bifamiliare ricavati da una ristrutturazione di un'officina meccanica. l'acquisto èdel 29 settembre 2010 a Roma.
Benchè tutto in regola, io e il mio vicino ci siamo accorti per un ostruzione del nostro allaccio in fogna, che gli scarichi dei due appartamenti indipendenti non sono stati collegati alla fognatura generale ma alle tubazioni di scarico di un condominio attiguo alla nostra villetta bifamiliare le quali passano sotto la pavimentazione stradale a fianco alla villetta stessa e confluiscono nella fogna generale.
Questo causa ritorni di acqua nei servizi del bagno e ostruzioni continue.
Come ci dobbiamo comportare nei confronti della ditta ristrutturatrice venditrice?

























scarico di una palazzina attigua ai nostri appartamenti il
.
Risposta  Occorre verificare cosa è stato pattuito al momento della sottoscrizione del contratto preliminare di vendita e del successivo rogito; ciò perché è necessario valutare se il venditore, nella propria qualità di realizzatore dell’opera, abbia espressamente garantito la corretta esecuzione delle opere in questione. In tal caso, infatti, è indubitabile il sussistere della responsabilità colposa del venditore.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Compravendita quesito del 13-03-11
Domanda  ho acquistato una casa da una ditta costruttrice per una cifra totale di € 130.000,00 .all'atto della stipula del compromesso ho consegnato un assegno di € 50.000,00 altri 50.000,00 al termine dei lavori e in ultimo al momento del rogito dovrei dare gli ultimi 30.000,00€.Contattando la ditta per il rogito ho scoperto che l'immobile è gravato da un mutuo trentennale per la somma totale di 130.000,00 €, perchè la ditta con il mio denaro contante non ha sgravato l'immobile dal mutuo ipotecario che loro avevano preso per la costruzione dello stesso immobile.Ora se io vado a rogitare ed acquisisco la proprietà automaticamente si accende il mutuo, quindi io la casa la pagherei due volte.Ed inoltre ho scoperto che la ditta a notevoli difficoltà economiche ( liquidi) ma ha comunque a disposizione degli immobili gravati a loro volta da mutuo.cosa posso fare per entrare in possesso dell'immobile e non pagare il mutuo.In attesa di un riscontro invio cordiali saluti
Risposta 
È necessario accertarsi dell’avvenuto frazionamento del mutuo con liberazione, da parte della banca, dell’iscrizione ipotecaria su tale immobile
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
ESPERTI
Laura Maria Rachele Salvetti
Studio Notarile Grumetto
Property Global Service s.r.l
Avvocato Rossella Ceccarini
Studio Filippo Scaffai & Partners
Centrosì S.r.l.
Geom. Oreste Terracciano
Avella massimiliano
   
   
Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet