CLUBCASA.IT ... semplicemente tutto
email
pass   accedi»
HOMEPAGE ANNUNCI VALUTAZIONI CONSULENZA MUTUI ASSOCIATI BLOG & NEWS  
Ultime NotizieGlossario ImmobiliareDizionario ImmobiliareL'Esperto Risponde Cerca un ProfessionistaLink Utili Contattaci
Sono state trovate 122 corrispondenze...
Se non riesci a trovare tra i vari quesiti una risposta ai tuoi dubbi, rivolgi una domanda agli esperti riceverai una risposta gratuitamente entro breve tempo.
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
  Edilizia agevolata quesito del 22-02-12
Domanda  mio padre era socio di cooperativa a proprieta' indivisa e tutti noi abitiamo in quell'alloggio.
ora mio padre e' deceduto. in caso di rinuncia dell'eredita' perdiamo il diritto di abitazione (quindi anche le quote versate come deposito vincolato) o comunque spetta al coniuge convivente (iure proprio)?
sullo statuto c'e' scritto:"ove chiamati all'eredita',al socio deceduto si possono sostituire nella qualita' di socio, il coniuge superstite non separato legalmente,i figli ed i genitori. nel caso di pluralita' dei suddetti eredi, i medesimi devono indicare con atto autenticato dal notaio,quale degli eredi subentrera' nel rapporto sociale..."
in base a quanto scritto non e' "iure proprio" ma "iure ereditas".
se rinunciamo all'eredita', non siamo "chiamati all'eredita";quindi come bisogna regolarsi?
ringrazio in anticipo per la gentile risposta.
saluti.
Risposta  Buongiorno a Lei, se rinunciate all'eredità, da quel che mi dice, perdete il diritto di subentro. Mi occorrerebbe leggere i documenti. Il nostro studio redige pareri e instaura controversie a tariffe agevolate per gli utenti di clubcasa.it
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554 - 3406719669
e-mail segreteria@studiolegaletusasalvetti.it
http://www.studiolegaletusasalvetti.it/
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Edilizia agevolata quesito del 02-02-12
Domanda  La cooperativa edile di cui sono socio mi ha assegnato un appartamento a proprietà indivisa nell’anno 1989 con l’obbligo di pagare il canone di godimento pari all’importo del mutuo concesso per la costruzione, durata del mutuo di 15 anni, dal 2004 abbiamo finito di pagare il mutuo e da all’ora la cooperativa ci chiede un canone di godimento di €.146,00 mensile che finisce regolarmente nelle casse della cooperativa per scopi di edilizia sociale previsti dalla vecchia legge 865/71 la quale da circa 10 anni questa legge non prevede più la possibilità di costruire a proprietà indivisa e quindi viene a cessare lo scopo sociale. La domanda sorge spontanea : esiste la legittimità di questo prelievo ai soci assegnatari oppure si sta comettendo un abuso ? la Ringrazio per la cortese attenzione, in attesa porgo distinti saluti Guaraldo Claudio
Risposta  Buongiorno a Lei, per rispondere a tale quesito mi occorre leggere il contratto di edilizia agevolata che avete sottoscritto, e compararlo con la normativo vigente e la giurisprudenza maggioritaria.
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554
e-mail segreteria@studiolegaletusasalvetti.it
http://www.studiolegaletusasalvetti.it/
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Edilizia agevolata quesito del 23-01-12
Domanda  Ho ricevuto l’assegnazione di un appartamento realizzato in edilizia agevolata da una cooperativa.
Ho pagato alla cooperativa il prezzo pattuito e ora, approssimandosi la data di stipula del rogito, scopro che sul rogito stesso verrà indicato il prezzo di acquisto previsto dalla convenzione stipulata con il comune e non quello realmente pagato che risulta essere notevolmente superiore.
Posso pretendere che sul rogito venga indicato l’importo pagato? Oppure posso pretendere di pagare l’importo previsto dalla convenzione? Grazie
Risposta  Buongiorno a Lei,
certamente Lei può pretendere entrambe le soluzioni come meglio crede. Il prezzo versato deve corrispondere alla certificazione rogitale.
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554
e-mail laura.salvetti@avvocatimilanotusasalvetti.it
http://www.avvocatimilanotusasalvetti.it/
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Edilizia agevolata quesito del 10-01-12
Domanda  Salve,
abbiamo acquistato una casa con edilizia agevolata in cui il terreno è in concessione per 99 anni e si acquista solo l'appartamento.
Volevo chiedere se c'è un modo e a chi devo rivolgermi per riscattare il terreno ed essere proprietaria del tutto del mio appartamento.
Grazie
Risposta 
Occorre verificare la originaria concessione edilizia rilasciata dal Comune che, solitamente in questi casi, prevede una facoltà di riscatto complessiva a carico della cooperativa edilizia allo scadere del termine originariamente previsto.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Edilizia agevolata quesito del 10-01-12
Domanda  Buongiorno,
abito in un appartamento dell'Ater di Roma. In occasione dell'ultimo censimento, mi è stato comunicato dall'ente che l'affitto è calcolato su 106,78 mq, ma tutta la colonna degli appartamenti sotto e sopra di me hanno una superficie di ca.90 mq. Come devo fare per affermare questo nei confronti dell'Ater ed eventualmente chiedere il rimborso per gli anni pregressi?
Grazie per la vostra risposta, e buon lavoro.
Pina
Risposta  Occorre verificare che nel contratto di locazione l’effettiva superficie sia stata tenuta in considerazione nella determinazione del canone.
Qualora tale dato abbia influenzato la determinazione del canone – agevolato – di locazione si potrà ipotizzare una richiesta di restituzione delle maggiori somme corrisposte all’ente.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Edilizia agevolata quesito del 24-02-11
Domanda  nel 2008( anno di costruzione della palazzina) sono entrato come socio in una coop edilizia indivisa, subentrando ad un socio che rinunciava all'appartamento, rientriamo nella legge 493/93 art. 9 contratto locazione a termine di 8 anni, a parte che il valore dell'appartamento era di 145000 euro e da me ne hanno voluti 180000 di cui ventimila in nero intascati dal costruttore, il problema è proprio il costruttore che fa il padrone della cooperativa. un bel giorno a cominciato a fare dei lavori ai locali cantine, o chiesto delucidazioni al presidente della coop. e mi ha risposto che è roba sua del costruttore, ma io ho fatto delle visure catastali, e i locali in questione risultano della coop. vorrei un consiglio per allontanare il costruttore dalla coop. grazie
Risposta  Occorre verificare a che titolo il costruttore interviene nella gestione della cooperativa edilizia. Qualora, infatti, sia anche lui socio della medesima cooperativa, direttamente o per interposta persona, è evidente che non vi è modo di allontanarlo.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
ESPERTI
Centrosì S.r.l.
Studio Notarile Grumetto
Laura Maria Rachele Salvetti
Studio Filippo Scaffai & Partners
Avv. Patrizia Beltrami
Avvocato Rossella Ceccarini
Property Global Service s.r.l
Geom. Oreste Terracciano
   
   
Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet