CLUBCASA.IT ... semplicemente tutto
email
pass   accedi»
HOMEPAGE ANNUNCI VALUTAZIONI CONSULENZA MUTUI ASSOCIATI BLOG & NEWS  
Ultime NotizieGlossario ImmobiliareDizionario ImmobiliareL'Esperto Risponde Cerca un ProfessionistaLink Utili Contattaci
Sono state trovate 172 corrispondenze...
Se non riesci a trovare tra i vari quesiti una risposta ai tuoi dubbi, rivolgi una domanda agli esperti riceverai una risposta gratuitamente entro breve tempo.
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
  Mutui quesito del 04-10-08
Domanda  Buona sera io ho in corso un mutuo di 70.000euro e vorrei trasferirlo in un'altra banca facendo un'aggiunta di 45.000 euro per un totale di 115.000euro (cifra che avrei dovuto richiedere prima)la mia banca puo' darmi solo 30.000 euro in piu'ma non l'importo richiesto, se puo' esserele utile il mio immobbile e' stato stimato per 155.000euro.
La mia domanda e' : Ci sono banche che possono risolvermi questo problema?
se e' una cosa fattibbile cosa dovrei chiedergli ?
Risposta  è senz'altro possibile risovere il suo problema, con il limite della sua capacità reddituale (rapporto rata/reddito).
Può richiedere un preventivo ai nostri esperti http://www.clubcasa.it/mutui.php.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Mutui quesito del 04-10-08
Domanda  le scrivo in merito ad una ipoteca su di un immobile in comunione dei beni poichè mi trovo in una situazione analoga, una banca ha iscritto ipoteca su un immobile adibito ad abitazione e sul quale esisteva una precedente ipoteca di altro istituto per un mutuo, poichè uno dei coniugi si è accollato l'ntero onere delle rate, come può tutelarsi da un'eventuale aggressione dell'istituto creditore del coniuge? esiste un modo per certificare che le rate le sta pagando solo uno dei due coniugi? ha validità giuridica? grazie per il suo consiglio.
Risposta  per rispondere al quesito in oggetto, è necessario verificare se l’ipoteca iniziale è stata iscritta sull’intero diritto di proprietà o esclusivamente sulla quota parte spettante al coniuge. Con riferimento alla seconda ipoteca che, sembrerebbe essere stata iscritta per debito esclusivo dell’altro coniuge, occorre precisare quanto segue. Nell’ipotesi in cui il debito sia stato contratto nell’interesse della famiglia e il bene faccia parte della comunione dei coniugi, lo stesso sarà interamente aggredibile in virtù dell’art. 186 c.c. . Nel caso in cui, il debito sia stato contratto per fini diversi, in assenza di beni personali del coniuge obbligato, il bene comune potrà essere aggredito nei limiti della quota di spettanza.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Mutui quesito del 04-10-08
Domanda  Sono un ragazzo di 20 anni, posso chiedere un mutuo per comprarmi un appartamento per poi dividere le rate con degli studenti a cui lo affitterei?
Risposta  le condizioni per poter ottenere un mutuo non sono dettate dall'età ma dal reddito disponibile (al momento della richiesta del finanziamento) per poter far fronte al pagamento delle rate.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Mutui quesito del 09-09-08
Domanda  è in linea di massima possibile rinegoziare le condizioni del mutuo, ma l'Istituto di Credito non ha alcun obbligo a farlo.
Risposta  E' possibile accollarsi il mutuo di un costruttore ma modificarne alcune caratteristiche? In pratica: posso cambiare la frequenza delle rate da semestrale a mensile, aumentare la durata, aumentare l'importo conservando però il suo tasso fisso che è molto conveniente?
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Mutui quesito del 09-09-08
Domanda  Salve sto per acquistare un immobile e vorrei subentrare al mutuo gia' esistente del costruttore portandolo pero' alle condizioni attuali perche' altrimenti le rate sono altissime. Avrei cosi' risparmiato le spese notarili e avrei un buon mutuo alle condizioni di oggi. E' possibile? E davvero risparmio con questa soluzione piuttosto che con un nuovo contratto di mutuo? Che costi dovrei sostenere evntualmente?La banca che si puo' fare ma non e' stata chiarissima
Risposta  la soluzione da lei proposta è quella della rinegoziazione del mutuo con la stessa banca che ha concesso il mutuo originario.
Delle varie possibilità offerte per superare l'attuale congiuntura quella della rinegoziazione è fra le più economiche per il mutuatario in quanto non è necessario stipulare un nuovo contratto e non comporta la perdita dei benefici fiscali, è però a discrezione dll'Istituto di Credito se concederla o meno.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Mutui quesito del 21-08-08
Domanda  Buongiorno,

Vorrei fare un prestito ad una persona e questo prestito dovra' essere ' senza interessi.
Attraverso una cambiale e' possible questo meccanismo ?
Quale e' l'importo massimo che posso inserire in una cambiale e come posso dimostrare che effettivamente sto versando il prestito alla persona ?
Quali spese devo sostenere oltre il bollo ?
Grazie
Saluti
Risposta  l'argomento non rientra fra quelli trattati dai nostri esperti.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
ESPERTI
Avv. Patrizia Beltrami
Studio Notarile Grumetto
Avella massimiliano
Studio Filippo Scaffai & Partners
Avvocato Rossella Ceccarini
Laura Maria Rachele Salvetti
Property Global Service s.r.l
Centrosì S.r.l.
   
   
Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet