CLUBCASA.IT ... semplicemente tutto
email
pass   accedi»
HOMEPAGE ANNUNCI VALUTAZIONI CONSULENZA MUTUI ASSOCIATI BLOG & NEWS  
Ultime NotizieGlossario ImmobiliareDizionario ImmobiliareL'Esperto Risponde Cerca un ProfessionistaLink Utili Contattaci
Sono state trovate 88 corrispondenze...
Se non riesci a trovare tra i vari quesiti una risposta ai tuoi dubbi, rivolgi una domanda agli esperti riceverai una risposta gratuitamente entro breve tempo.
torna all'indice 
visualizza pagina prec 6 7 8 9 10 succ
  Pratiche notarili e catastali quesito del 19-04-08
Domanda  Per causa contro Anas del Lazio, dovrei eseguire una visura ventennale su un terreno ubicato a Campagnano di Roma. Immagino che la Conservatoria interessata sia quella di Roma, ma per evitare la straferta nella capitale, cosa dovrei fare?? Chi vi scrive vive e lavora a Modena. Grazie x il cortese aiuto che vorrede darmi. Roberto
Risposta  può rivolgersi a un notaio, a una agenzia di pratiche o a una agenzia immobiliare che, collegati al Sistema Interscambio Territorio (SISTer), possono eseguire una visura telematica.
Cordiali saluti.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Pratiche notarili e catastali quesito del 12-04-08
Domanda  Salve, le pongo un quesito che non sono riuscito a trovare nelle altre sue risposte, mia mamma e mio papà avevano l'usufrutto della casa dove abitavano con diritto di accrescimento (io ho la nuda proprietà), adesso che è morto mio padre ai fini delle dichiarazioni che cosa va presentato al catasto o alla agenzia delle entrate visto che l'immobile passa in usufrutto al 100% a mia madre?
Risposta  è sufficiente presentare al Catasto domanda di voltura specificando che si tratta di accrescimento del diritto di usufrutto a favore del coniuge superstite.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Pratiche notarili e catastali quesito del 12-04-08
Domanda  buongiorno, vorrei sapere se come venditori di un appartamento abbiamo l'obbligo di recarci a 600 km di distanza per la firma del rogito da un notaio scelto dai compratori.
grazie
mirella
Risposta  la scelta del notaio compete all'acquirente, che ne sostiene l'onere.
Il venditore, salvo patti contrari, non riteniamo possa essere obbligato a recarsi da un notaio operante in un distretto diverso da quello ove è ubicato l'immobile oggetto della compravendita, salvo essere indennizzato per la trasferta.
Cordiali saluti.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Pratiche notarili e catastali quesito del 12-04-08
Domanda  SALVE SONO PROPETARIO DI UNA CASA HA TRE PIANI DI CUI IL PRIMO PIANO DI PROPIETA DI MIO FRATELLO DI CUI SOLO IL TERRENO E REGISRATO DAL NOTAIO A NOME DI ENTRAMBI.LA CASA E ACCATASTATA E CONDONATA COME RICHIEDERE UN MUTUO DA RISTRUTTURAZIONE DI SOLO I MIEI DUE PIANI IN MANCANZA DI FRAZZIONAMENTO NOTARILE O SI POTREBBE FARE SOLO CON IL CERTIFICATO DI ACCATASTAMENTO E DI CONDONIO
Risposta  le consigliamo di recarsi da un notaio per regolarizzare la divisione della proprietà, altrimenti nell'atto di mutuo dovrà intervenire anche suo fratello che, in assenza di un titolo da lei non menzionato nel quesito, sembrerebbe comproprietario dei due piani superiori.
Cordiali saluti.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Pratiche notarili e catastali quesito del 02-04-08
Domanda  dovrò vendere ,un appartamento di mia proprietà.chi dovrà pagare le spese notarili??
Risposta  le imposte per la compravendita e l'onorario del notaio sono a carico dell'acquirente.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Pratiche notarili e catastali quesito del 25-03-08
Domanda  5 ANNI FA MIO PADRE HA VENDUTO UN IMMOBILE DI 3 APPARTAMENTI A 3 PERSONE DIFFERENTI. PURTROPPO NEL PRIMO ROGITO IL NOTAIO HA TRASCRITTO PER ERRORE IL DIRITTO DI ACCESSO ALLE PARTI COMUNI, CHE INVECE SONO STATE VENDUTE AD ALTRA PERSONA SUCCESSIVAMENTE AL PRIMO ROGITO. ORA, ESSENDOCI PROBLEMI TRA I 2 PROPRIETARI, OCCUPANDO IL PRIMO LE PARTI IN COMUNE IL SECONDO CI CHIEDE UN INCONTRO CON IL LORO LEGALE PER VISIONARE I ROGITI PRIMA DI PROCEDERE. COSA DOBBIAMO FARE? è POSSIBILE CHIEDERE LA CORREZIONE DEL ROGITO? NEL FRATTEMPO MIO PADRE è VENUTO A MANCARE
Risposta  è possibile, con il consenso delle parti, sottoscrivere presso il notaio un atto di rettifica delle precedenti errate pattuizioni.
Cordiali saluti.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
torna all'indice 
visualizza pagina prec 6 7 8 9 10 succ
ESPERTI
Centrosì S.r.l.
Avvocato Rossella Ceccarini
Avv. Patrizia Beltrami
Property Global Service s.r.l
Studio Filippo Scaffai & Partners
Studio Notarile Grumetto
Avella massimiliano
Laura Maria Rachele Salvetti
   
   
Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet