CLUBCASA.IT ... semplicemente tutto
email
pass   accedi»
HOMEPAGE ANNUNCI VALUTAZIONI CONSULENZA MUTUI ASSOCIATI BLOG & NEWS  
Ultime NotizieGlossario ImmobiliareDizionario ImmobiliareL'Esperto Risponde Cerca un ProfessionistaLink Utili Contattaci
Sono state trovate 290 corrispondenze...
Se non riesci a trovare tra i vari quesiti una risposta ai tuoi dubbi, rivolgi una domanda agli esperti riceverai una risposta gratuitamente entro breve tempo.
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
  Usufrutto e nuda proprietà quesito del 17-02-10
Domanda  Buona sera,avrei un quesito da sottoporle io e mio fratello siamo proprietari al 50% della nuda proprietà dell'appartamento dei nostri genitori i quali si sono riservati l'usufrutto dello stesso. A nostro padre giorni fa è stato notificato un decreto ingiuntivo dell''usufrutto dell'immobile, la cosa sicuramente evolverà con un pignoramento, ora noi vorremmo sapere, nel caso l'appartamento andasse all'asta e si presentasse un eventuale acquirente, l'usufrutto andrà in base all'età del nuovo usufruttuario o varrà comunque l'età di nostro padre?
Risposta  In ogni caso, l’eventuale trasferimento coattivo del diritto di usufrutto ad un soggetto terzo acquirente a seguito dell’asta immobiliare non potrebbe superare il limite temporale, stabilito per l’originario usufruttuario.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Usufrutto e nuda proprietà quesito del 04-02-10
Domanda  Ho recentemente acquistato la nuda proprietà di un villino. Ora l'usufruttuaria mi ha proposto l'acquisto dell'usufrutto e quindi l'acquisizione della piena proprietà. Dovrei però pagarle a parte grosse modifiche che lei, diversi anni fa, ha apportato al semi-interrato. La cosa non mi convince. Le modifiche sono antecedenti al mio acquisto e non figurano sui documenti rilasciatimi dal notaio. Sono sicuramente migliorie (cantina trasformata in mini-appartamento), ma sono un abuso e, nel momento dell'acquisto, non ero a conoscenza della loro esistenza. Per una serie di circostanze, nè io, nè i rappresentanti dell'Ente che mi ha venduto la nuda proprietà eravamo a conoscenza della loro esistenza. Dall'iniziale atto di acquisto del villino risulta che la signora ne aveva acquistato l'usufrutto, il suo compagno la nuda proprietà. Lei riteneva di essere la natuarle erede del compagno che, invece, ha lasciato la citata nuda pr oprietà ad un Ente Onlus. Decisamente irritata, non ha mai fatto entrare alcuno in casa. Prima l'Ente, poi il sottoscritto, avrebbe dovuto rivolgersi ad un giudice, ma considerando la delicatezza della situazione, abbiamo entrambi preferito soprassedere. Non avendo preso visione dell'interno della casa, non avevamo motivo di dubitare che la situazione non fosse quella che risultava dalla documentazione esistente. La mia richiesta è semplice, la richiesta dell'usufruttuaria è corretta, quindi da esaudire, oppure no.
Vi ringrazio e porgo distinti saluti
Antonio Bartolini
Risposta  In assenza di espresso titolo autorizzativo rilasciato dal competente comune per l’esecuzione delle opere di cambio di destinazione d’uso di un immobile o di parte di esso, ci si trova dinanzi ad una violazione della normativa urbanistica, rilevante sotto il profilo amministrativo ed anche penale.
Le eventuali migliorie apportate, quindi, in assenza di correttezza sotto il profilo amministrativo, non possono rilevare quanto alla determinazione del prezzo di compravendita ed inoltre, possono costituire ostacolo alla stessa alienabilità dell’immobile.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Usufrutto e nuda proprietà quesito del 23-01-10
Domanda  In data 9 giugno 2009 mio marito ha acquistato un'immobile come nudo proprietario con mia zia usufruttuaria.Premetto che mia zia si è trasferita dalla puglia qui in sardegna per essere accudita da noi poichè inabile percependo peraltro pensione di accompagnamento.Data la sua inabilità dovevamo occupare insieme lo stesso immobile poichè necessitava di assistenza .Abbiamo richiesto la residenza nell'immobile in questione insieme per coabitare.Da sottolineare che noi siamo genitori di tre minori di 9anni,5anni e l'ultimo di appena 10 mesi.IL 3 OTTOBRE 2009 mia zia senza preavviso ha organizzato il trasloco del mobilio dall'immobile'ha svuotato la casa ed è eripartita per la puglia.A distanza di meno un mese ci ha intimato tramite lettera di un legale lo sgombero immediato della casa.Mio marito ha ottenuto un mutuo prima casa per il quale la banca ha richiesto la garanzia anche da parte dell'usufruttuario che risulta terzo datore di ipoteca.Dal momento che ha firmato come garante sapeva benissimo che la banca ci imponeva la residenza nell'immobile ipotecato e che noi potevamo scaricarci gli interessi del mutuo solo se risiediemo li e che quindi la casa divenisse abitazione principale.Ovviamente entambi hanno acquistato usufruendo dei benefici prima casa quindi IVA al 4%. Può prima dello scadere dei 5 anni l'usufruttuario affittare la casa e noi mandarci via?nonostante il mutuo?abbiamo anche prospettato l'eventuale
divisione a metà dell'immobile,potrebbe essere una soluzione?
Risposta  l'usufruttuario ha diritto di disporre del proprio diritto fino alla sua estinzione. Nel caso di specie, pertanto, la richiesta di rendere libero l'immobile potrebbe considerarsi legittima a meno di dimostrare l'esistenza di un contratto di comodato senza determinazione di tempo che, per sua natura, richiede l'esistenza di un bisogno sopravvenuto per legittimare la richiesta di restituzione del bene. In nessun caso, la divisione in parti uguali dell'immobile può trovare fondamento giuridico se non in presenza di un accordo tra le parti interessate.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Usufrutto e nuda proprietà quesito del 09-01-10
Domanda  Fermo restando che al decesso dell'usufruttuario il nudo proprietario acquisisce il diritto alla piena proprietà nel momento in cui si estingue il relativo diritto di usufrutto; per quanto riguarda i beni mobili e arredi contenuti nell'immobile e che nel contratto preliminare di compravendita sono parte intengrante del contratto stesso, possono gli eredi dell'usufruttuario richiederne il possesso?
Risposta  Purtroppo la domanda non è chiara. non capisco da dove deriva il contratto preliminare di vendita.A chi e da chi?
Resto a disposizione per quanto Le occorra.
Cordialità
Avv.Laura Salvetti
-----------------------
C.so Buenos Aires, 10
20124 – Milano
Tel e fax 02.29534554
e-mail lsalvet@tin.it
Laura Maria Rachele Salvetti      contatta Laura Maria Rachele Salvetti contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Usufrutto e nuda proprietà quesito del 28-12-09
Domanda  Sono intestatario di un diritto di usufrutto di un immobile. La nuda proprietà andrà all asta a breve - ho un diritto di prelazione ? Ovvero posso acquistare la nuda proprietà al valore commerciale indicato nella perizia del perito che ha stimato l immobile?

grazie
Risposta  Non ha diritto di prelazione. Potrà partecipare all'asta come qualunque altro concorrente.
Roberto Renzi      contatta Roberto Renzi contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
  Usufrutto e nuda proprietà quesito del 12-12-09
Domanda  si può avere l'usufrutto su più immobili? ho già l'usufrutto sul 50% di un appartamento ereditato e vorrei acquistare un appartamento per mio figlio mantenendone l'usufrutto . è possibile? grazie
Risposta 
Nessuna norma vieta che un soggetto si renda acquirente del diritto di usufrutto con riferimento a molteplici immobili.
Avv. Patrizia Beltrami      contatta Avv. Patrizia Beltrami contatta questo professionista
 invia ad un amico   |    domanda agli esperti   |   torna indietro
 
torna all'indice 
visualizza pagina 1 2 3 4 5 succ
ESPERTI
Avv. Patrizia Beltrami
Avvocato Rossella Ceccarini
Geom. Oreste Terracciano
Centrosì S.r.l.
Avella massimiliano
Studio Filippo Scaffai & Partners
Studio Notarile Grumetto
Laura Maria Rachele Salvetti
   
   
Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet