ABUSI EDILIZI – Il ripristino salva dalla condanna per abuso edilizio

pubblicato il 11 nov 2006 in varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

L’iniziativa deve precedere l’emissione del provvedimento amministrativo.
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 3945 del 1° Febbraio 2006, ha sottolineato che le condanne penali per abusi edilizi possono essere annullate a patto che la demolizione delle opere arrivi prima dell’ordinanza comunale. L’autore della costruzione illegale, nel caso specifico un bar edificato in zona vincolata senza autorizzazione, avrebbe potuto avanzare la richiesta di estinzione del reato qualora si fosse attivato spontaneamente, quindi prima che la Pubblica Amministrazione disponesse la distruzione dei manufatti.

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet