Canone simulato e validità contratto di locazione

pubblicato il 11 nov 2006 in varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

“La redazione – giustificata solo da motivi di elusione fiscale – di una seconda scrittura contrattuale con la previsione di un canone minore non incide nel quadro normativo dei c.d. patti in deroga – che prescinde e dall’art. 13, comma 1, L. n. 431/98 e dall’art. 1, comma 346, L. n. 311/’04 – sulla validità ed efficacia del contratto di locazione. Esclusa pertanto l’invalidità del contratto, non viene meno il diritto del locatore di pretendere il pagamento del corrispettivo nella misura effettivamente concordata: essendo il previo accertamento della validità del titolo decisivo, giacchè tanto la domanda di risoluzione per morosità, quanto la pretesa di pagamento su di essa fondata, postulano l’esistenza di un valido obbligo contrattuale”. Lo ha stabilito il Tribunale di Salerno con decisione del 3.3.2006.

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet