Detrazioni al 36%

pubblicato il 11 nov 2006 in varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

Nel caso in cui il fabbricato ristrutturato, che fruisce del 36%, venga trasferito (per vendita, successione o donazione), «il diritto alla detrazione – spiegano all’Ance – per le rate residue compete a condizione che il nuovo proprietario sia in grado di esibire tutta la documentazione per il riconoscimento della detrazione (comunicazione al Centro Operativo di Pescara, alla ASL, dichiarazione di esecuzione dei lavori, fatture e bonifici bancari)».
Queste le precisazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate con la Circolare n.17/E del 3 maggio 2005.
In sostanza, si richiama l’attenzione sul fatto che l’acquirente (o erede) deve necessariamente farsi rilasciare (o recuperare) tutta la documentazione originale da esibire a richiesta dell’Amministrazione finanziaria, ovvero in sede di dichiarazione dei redditi.

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet