Detrazioni Irpef per i lavori di ristrutturazione

pubblicato il 11 nov 2006 in varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

Nel caso in cui si dovessero effettuare dei lavori di ristrutturazione su un immobile, quali sono le detrazioni Irpef da applicare?
Nella Finanziaria per il 2005 non ci sono rimandi ad eventuali agevolazioni, perché queste, sono prorogate al 31 dicembre di quest’anno, grazie al decreto legge 355/2003 convertito nella legge 47/2004.
E’ quindi possibile poter ancora usufruire dell’agevolazione Irpef del 36% per i lavori di ristrutturazione.
Il tetto massimo di spesa ammissibile è di 48mila euro. Queste agevolazioni sono estendibili anche per gli immobili acquistati da un’impresa di costruzione che abbia provveduto a ristrutturare l’edificio.
Anche per i lavori di manutenzione condominiale (come la tinteggiatura, ad esempio), si applica la detrazione del 36%: in questo caso sarà ogni singolo condomino a poter usufruire dello sconto, che sarà suddiviso tra gli aventi diritto in base alla tabella millesimale. In questo caso, come nel precedente, per poter accedere alle agevolazioni fiscali è necessario dover inviare la documentazione dei lavori in corso al Centro operativo di Pescara.
E’ importante ricordare che anche i lavori per installare una porta blindata e delle griglie metalliche alle finestre usufruiscono della detrazione del 36%.
Proprio per chiarire quest’ultimo punto, l’Agenzia delle Entrate (con la circolare 13/2001), ha incluso tra i lavori assoggettabili alla detrazione Irpef del 36% quelli relativi alla sostituzione di lucchetti, spioncini, catenacci e l’installazione di saracinesche.

Pierpaolo Molinengo

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet