DIA: confermata la natura di provvedimento amministrativo

pubblicato il 11 nov 2006 in varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

Si sta allargando sempre piu` la breccia aperta dai giudici amministrativi nel muro innalzato dalla dottrina e dalla giurisprudenza prevalente che vedono nella DIA un mero atto del privato.
Il TAR Veneto, tornato recentemente sul tema (Sez.II, 10 settembre 2003, n.4722), ha di nuovo affermato che la DIA costituisce titolo edilizio al pari della concessione e del permesso di costruire (vedi News ANCE n.2813 del 30/06/2003).
In particolare, si sostiene che, una volta presentata la denuncia da parte del privato e venuti in essere tutti i requisiti formali e sostanziali richiesti dalla legge, la domanda prende il posto del provvedimento autorizzatorio comunale, dando vita ad un titolo edilizio vero e proprio che quindi si forma silenziosamente.
Il TAR Veneto, nell`argomentare tale soluzione, richiama alcune norme di legge nelle quali si parla di DIA come titolo abilitante lavori edilizi (art.2, comma 60, L.662/1996, art.23 del T.U. edilizia come modificati dal D.Lgs.301/2002), nonche` i commi 2 bis e 5 bis aggiunti agli artt.38 e 39 del T.U., con i quali e` stata estesa agli interventi realizzati a seguito di DIA la disciplina delle opere eseguite in base a permesso di costruire annullato e la possibilita` di annullamento del titolo da parte della Regione.

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet