Ici aree fabbricabili e strumenti urbanistici

pubblicato il 27 mar 2007 in varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

In materia di pagamento dell’Ici per le aree fabbricabili, la Cassazione a sezioni unite ha da ultimo
stabilito (sent. n. 25506/’06) che il pagamento in questione è dovuto – in applicazione di una norma
varata nell’estate dell’anno scorso – anche quando l’edificabilità di un’area sia prevista solo da un
Piano regolatore adottato (cioè, non ancora formalmente approvato e neanche in vigore a tutti gli
effetti).
Al proposito, è da segnalarsi che nell’ultimo decennio si è fatto strada, nella legislazione urbanistica
di molte Regioni (fra le quali l’Emilia Romagna, la Liguria, la Toscana, la Basilicata e l’Umbria),
un modello di pianificazione del territorio che individua e distingue – a livello comunale – un piano
strutturale contenente le grandi scelte di pianificazione urbanistica senza limiti di durata, e un piano
strategico-operativo destinato al raggiungimento di obiettivi determinati in un arco temporale
limitato. Tali piani, integrati – se localmente previsto – da un ulteriore strumento di pianificazione
costituito dal regolamento urbanistico, hanno sostituito l’ambito pianificatorio riservato, un tempo,
al Piano regolatore generale.
Quanto or ora detto è di particolare importanza, soprattutto con riferimento al concetto di area fabbricabile
ai fini Ici, in quanto – come rilevato anche da un’interessante pronuncia del Tar di Bologna
(sent. n. 609 del 15.5.’06) – solo la “contemporanea presenza/interazione dell’insieme dei tre
nuovi strumenti edificatori” è in grado di sostituire il vecchio Piano regolatore generale; il che significa,
in altre parole, che – quand’anche si confermi (e accetti) la tesi della Cassazione di cui si è
riferito e secondo la quale, come visto, è sufficiente la sola generica previsione di edificabilità contenuta
in un Piano regolatore generale (ancorché non effettiva) per considerare edificabile un’area
ai fini Ici – è comunque necessario, a quest’ultimo fine, che la nuova pianificazione sia stata completata
in tutte le sue componenti (piano strutturale, piano operativo e, ove previsto, regolamento
urbanistico).
Corrado Sforza Fogliani Presidente Confedilizia

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet