Ici con rendite retroattive

pubblicato il 11 nov 2006 in varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

Orientamento a senso alternato della Cassazione
Con la sentenza n° 4310 del 1° marzo 2005 la Corte di Cassazione ha previsto che il Comune può richiedere la differenza dell’Ici dovuta dal contribuente, rispetto a quella versata sulla base della rendita presunta, anche per i periodi antecedenti l’attribuzione della rendita catastale definitiva. Quindi, secondo quest’ultima sentenza, la Corte ha stabilito che l’attribuzione della rendita catastale definitiva comporta il recupero o il rimborso del tributo per gli anni per i quali il contribuente ha pagato sulla base della rendita presunta. Si tratta di una decisione che ribalta completamente un’altra sentenza, di poco precedente che invece aveva disposto l’irrecuperabilità del pregresso da parte degli enti locali.

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet