L’affitto non va più denunciato alle autorità di pubblica sicurezza

pubblicato il 31 lug 2012 in locazioni
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

Quando si affitta un immobile non sarà più necessario comunicare all’autorità di pubblica sicurezza le generalità dell’affittuario.

La novità è contenuta nel decreto legge 20 giugno 2012 numero 79 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 giugno che modifica le norme in vigore dal 1978.

D’ora in avanti sarà l’agenzia delle Entrate, sulla base di apposite intese con il ministero dell’Interno a individuare tra le informazioni da essa acquisite nel momento della registrazione di un contratto di affitto o di comodato, quelle da trasferire agli Interni in via telematica.

Questa procedura si applica ai contratti di locazione o di comodato soggetti all’obbligo di registrazione in termine fisso. In caso di messa a disposizione di un fabbricato con contratto non soggetto a registrazione in termine fisso, la comunicazione alle autorità di pubblica sicurezza potrà essere effettuata inviando un modulo informatico che dovrà essere adottato, con le relative modalità di trasmissione, entro 90 giorni a partire da oggi.

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet