Marche da bollo, adesso o mai più

pubblicato il 24 ago 2007 in varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

Il primo settembre saluteremo definitivamente le vecchie marche da bollo; non sarà infatti più possibile usarle, a eccezione dei foglietti bollati e delle marche da bollo per cambiali, qualunque sia il tipo di valuta: lire, lire/euro o solo euro. Tanto meno, si potrà rientrare in possesso dell’equivalente valore in denaro.
Questo l’effetto del decreto ministeriale del 25 maggio 2007 – pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 26 giugno scorso – con il quale sono stati dichiarati fuori corso gli attempati valori cartacei.

Dopo poco più di due anni dalla loro istituzione, avvenuta nel mese di giugno del 2005, i nuovi contrassegni emessi in via telematica sostituiscono, pertanto, definitivamente i vecchi bolli di carta.

Chi è ancora in possesso delle tradizionali marche deve perciò utilizzarle entro la fine del mese, integrandone eventualmente il valore con i nuovi contrassegni telematici, nel caso fosse necessario per raggiungere l’importo dovuto.

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet