Qualità architettonica: ok del Consiglio dei Ministri alla legge

pubblicato il 27 nov 2008 in mercato, varie
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

Nella seduta di mercoledì scorso il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge-quadro sulla qualità architettonica.Il ddl – si legge nel comunicato del Governo – riconosce la rilevanza pubblica dell’opera architettonica e la sua valenza culturale quale strumento di contrasto al degrado urbano, promuove la diffusione del criterio della qualità architettonica ed urbanistica, nozione fino ad oggi sconosciuta nell’ordinamento, richiama l’attenzione sociale e dei livelli di governo del territorio ai fini del raggiungimento di standard di progettazione quanto più elevati possibile.

Per consentire un inserimento più armonico dell’opera costruita nell’ambiente circostante (il cui valore paesaggistico è stato spesso compromesso da interventi architettonici ed urbanistici non sufficientemente ponderati) – prosegue la nota di Palazzo Chigi –, il disegno di legge individua principi fondamentali a cui attenersi e strumenti capaci di incrementare la qualità architettonica: concorsi di idee che favoriscano anche l’ingresso di giovani architetti ed iniziative di alta formazione con il coinvolgimento degli ordini professionali, valorizzazione dell’arte e dell’architettura contemporanee; rilevante è, inoltre, l’introduzione del Piano per la qualità delle costruzioni pubbliche, una previsione triennale che individua le linee di intervento per il conseguimento degli obiettivi definiti dal disegno di legge.

Degna di nota – conclude il Comunicato – è la previsione che le Amministrazioni pubbliche destinino una quota non inferiore al due per cento della spesa totale prevista per la costruzione dei nuovi edifici pubblici all’inserimento in esse di opere d’arte. Il disegno di legge ha ricevuto il parere favorevole della Conferenza unificata.

L’approvazione del ddl è stata accolta favorevolmente dal Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, Raffaele Sirica, secondo il quale il ddl sulla qualità architettonica è “un provvedimento da troppo tempo atteso e che recepisce le osservazioni che la nostra categoria ha fatto pervenire al Governo”.

“Apprezziamo molto – ha aggiunto Sirica - la celerità con la quale il provvedimento, annunciato a luglio, è stato portato in Consiglio dei Ministri per il suo varo, dopo che anche la Conferenza Stato Regioni aveva rapidamente dato il suo via libera. Credo anche si debba sottolineare positivamente, ed additare quale esempio, l’innovativo metodo, promosso dal Ministro Bondi, di consultazione on line della bozza del provvedimento” (leggi tutto). Sirica ha quindi ribadito la disponibilità del CNAPPC e degli Ordini a contribuire, nel corso dell’iter parlamentare di approvazione, con  tutti quei suggerimenti e quelle proposte che il Legislatore dovesse ritenere utile acquisire.“La legge sulla qualità architettonica – ha concluso Sirica – rappresenta ormai, infatti, uno strumento irrinunciabile per allineare il Paese agli standard qualitativi europei. L’apertura del mercato della progettazione ai giovani professionisti, la valutazione sul merito dei progetti e quindi concorsi di progettazione per opere di rilevante interesse architettonico, una maggiore trasparenza ed efficacia negli affidamenti degli incarichi pubblici sono alcuni degli elementi che caratterizzano il disegno di legge e che dimostrano una nuova sensibilità per la difesa dell’ambiente, nonché una nuova attenzione nei confronti della nostra professione”.

Il provvedimento passa ora all’esame del Parlamento.

Rossella Calabrese

Fonte: Edilportale

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet