Siglata intesa tra Entrate e Comune di Roma

pubblicato il 20 set 2008 in mercato, tasse e imposte
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

E’ stato siglato un protocollo d’intesa, di particolare importanza considerato l’attuale interesse verso il federalismo fiscale, tra la direzione regionale delle Entrate del Lazio, e il Comune di Roma con lo scopo di incentivare una fattiva collaborazione istituzionale per il contrasto all’evasione fiscale.

L’accordo, nell’ambito di un generale progetto per la progressiva integrazione delle banche-dati informative, prevede lo scambio di dati di competenza delle rispettive Amministrazioni che possono essere utili all’attività di controllo fiscale. Tra i principali settori di intervento vi sarà lo scambio di dati e notizie sui controlli eseguiti ai fini Ici per ciò che riguarda le situazioni di maggiore rilievo e le segnalazioni inerenti le posizioni anomale oggetto di revisione della categoria o della rendita catastale.
Saranno anche attivate iniziative di verifica delle violazioni tributarie o dei fatti e circostanze rilevanti ai fini dell’espletamento di ulteriori controlli di natura fiscale, sulla base dei rapporti amministrativi del Corpo della Polizia Municipale.

L’intesa prevede, inoltre, in un’ottica di maggiore presidio del territorio, interventi specifici riguardanti la verifica dell’effettivo domicilio di coloro che, pur risultando residenti all’estero, hanno di fatto il domicilio o la residenza nel Comune.
Nello specifico, verranno segnalati coloro che, pur non risultando iscritti all’anagrafe residenti del Comune di Roma, usufruiscono di servizi comunali o beneficiano di riduzioni fiscali incongrue.

Più in generale, la collaborazione riguarderà tutte quelle situazioni, sintomatiche di fenomeni evasivi, che emergono nell’ambito dell’ordinario contesto operativo di svolgimento delle attività istituzionali e per le quali la collaborazione può risultare determinante per assicurare il recupero della base imponibile (affitti in nero, operatori economici con incongruenze, lavoratori in nero, ecc.).

Per dare maggiore efficacia all’intesa istituzionale e per monitorare l’andamento delle attività, opererà un apposito tavolo tecnico congiunto.

Fonte: Fisco Oggi

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet