Vendita della quota dell’appartamento ereditato

pubblicato il 4 nov 2011 in mercato, tasse e imposte
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)

La vendita infraquinquennale dell’immobile oggetto dell’agevolazione prima casa da parte di un coerede “non dichiarante” – cioè diverso da quello in possesso dei requisiti che hanno consentito a tutti i coeredi di godere delle agevolazioni fiscali – all’altro coerede non comporta l’applicazione di imposte ulteriori, né l’applicazione di eventuali sanzioni in quanto i requisiti per beneficiare delle agevolazioni fiscali, al momento della dichiarazione di successione, riguardavano il dichiarante.
L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 33 del 15 marzo 2011, ha infatti, chiarito che la rivendita entro cinque anni dalla successione, da parte di un coerede “non dichiarante” non comporta alcuna decadenza dai benefici fiscali applicati.
Viceversa, la vendita effettuata dal coerede dichiarante all’altro prima dei cinque anni produce la decadenza per intero del beneficio, con recupero dell’imposta e applicazione delle relative sanzioni in capo al solo dichiarante.

Vota questo articolo!
Lascia un Commento
Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)
Messaggio

Home | Cerca Annunci | Valutazioni gratuite | Preventivi Mutuo | Inserisci richieste | Consulenza Gratuita
Chi siamo | Cosa offriamo | Pubblicità | Condizioni di utilizzo | Privacy Policy | Contatti | Credits
Powered by WordPress
Powered by FeedBurner
clubCasa.it ® - Centrosì S.r.l. - P.IVA 04837181009 - Tribunale Roma n.1532/95
Ogni marchio registrato è di proprietà dei legittimi possessori
IQNet